A  A  A     
Rimborsi Idrocarburi

Il Ministero dello Sviluppo Economico, tramite la Regione Emilia Romagna, ha riconosciuto delle agevolazioni tariffarie (rimborsi su abbonamenti) per i residenti nei Comuni interessati da attività di estrazione di idrocarburi che hanno acquistato un abbonamento annuale SETA (urbano o extraurbano, ordinario, promozionale o agevolato, valido per qualunque tratta) tra il 1° agosto 2017 e il 31 luglio 2019.

In applicazione delle Delibere di Giunta Regione Emilia Romagna numero 1223/17, 115/18 e 765/2018, di seguito è possibile procedere all'invio a SETA della richiesta di rimborso.

CHI HA DIRITTO AL RIMBORSO?
Esclusivamente i cittadini residenti, alla data di acquisto dell’abbonamento annuale, nei seguenti Comuni:

COMUNI FASCIA A

Castelfranco Emilia
Fornovo di Taro
Medicina
Novi di Modena
Ravenna
S. Possidonio
Spilamberto

COMUNI FASCIA B

Corniglio
Gaggio Montano
Lizzano in Belvedere
Montefiorino
Palagano
Vigolzone

COMUNI FASCIA C

Alto Reno Terme
Castel di Casio
Fanano
Imola
Misano Adriatico
Modena
Podenzano
Rottofreno
S. Cesario sul Panaro
Salsomaggiore Terme
San Benedetto Val di Sambro
Savignano sul Panaro
Valsamoggia

che abbiano acquistato un abbonamento annuale SETA di trasporto pubblico locale e regionale su ferro e su gomma, valido su qualsiasi tratta, dal 1° agosto 2017 al 31 luglio 2019.

ATTENZIONE:
RESIDENTI NEI COMUNI DI SPILAMBERTO, SAN POSSIDONIO E MONTEFIORINO
I residenti nei Comuni di Spilamberto, San Possidonio, Montefiorino, che, grazie a specifiche convenzioni tra il Comune e SETA, hanno già beneficiato dello sconto spettante per l’acquisto degli abbonamenti effettuato dal 1/8/2017 al 31/7/2018, non devono richiedere il rimborso per questi abbonamenti. Potranno invece richiedere il rimborso della quota spettante sugli abbonamenti acquistati dal 1/8/2018 al 31/7/2019; per gli studenti residenti nel Comune di Spilamberto, frequentanti le scuole superiori che utilizzano i servizi di trasporto SETA sarà riconosciuto il rimborso del 100%.

CHI RICHIEDE IL RIMBORSO?
La richiesta di rimborso dovrà essere presentata dall'utente o, se minore, da chi esercita la potestà.

A CHI RICHIEDERE IL RIMBORSO?
La richiesta di rimborso deve essere presenta all'azienda di trasporto che ha emesso l'abbonamento.

QUANDO RICHIEDERE IL RIMBORSO?
Il rimborso va richiesto entro le finestre temporali definite di seguito.
Annualità 2017/2018

  1. dal 1° al 30 giugno 2018 per abbonamenti acquistati tra il 1/8/2017 e il 31/5/2018
  2. dal 1° luglio al 31 agosto 2018 per abbonamenti acquistati dal 1/6/2018 e il 31/7/2018
Le richieste di rimborso presentate oltre i termini, ma entro il 30 settembre 2018, saranno liquidate previa verifica della disponibilità di risorse. Eventuali richieste presentate oltre il 30/9/2018 non saranno prese in considerazione.

Annualità 2018/2019
  1. dal 1° ottobre al 30 novembre 2018 per abbonamenti acquistati dal 1/8/2018 e il 31/10/2018
  2. dal 1° dicembre al 28 febbraio 2019 per abbonamenti acquistati dal 1/11/2018 e il 31/1/2019
  3. dal 1° marzo al 31 maggio 2019 per abbonamenti acquistati dal 1/2/2019 e il 30/4/2019
  4. dal 1° giugno al 30 agosto 2019 per abbonamenti acquistati dal 1/5/2019 e il 31/7/2019
Le richieste di rimborso presentate oltre i termini, ma comunque entro il 30 settembre 2019, saranno liquidate previa verifica della disponibilità di risorse. Eventuali richieste presentate oltre il 30/9/2019 non saranno prese in considerazione.

COME RICHIEDERE IL RIMBORSO?
E' possibile chiedere il rimborso esclusivamente via Internet, compilando il modulo di richiesta e indicando l'IBAN del conto su cui si desidera avere l'accredito.

QUANTO VERRA' RIMBORSATO?
Il rimborso è riconosciuto sul costo effettivamente sostenuto dagli utenti e differenziato in funzione dei Comuni di residenza.
Sono espressamente esclusi dalle agevolazioni gli abbonamenti il cui costo unitario annuale, sostenuto dall’utente, sia inferiore a 50€.

La percentuale di rimborso varia a seconda dei Comuni di residenza:
50% del costo sostenuto ai residenti nei comuni della fascia A
30% del costo sostenuto ai residenti nei comuni della fascia B
20% del costo sostenuto ai residenti nei comuni della fascia C
Non rientrano nella quota rimborsabile le spese di emissione della card MiMuovo (€ 5).

QUANDO AVVERRA' IL RIMBORSO?
Il rimborso avverrà entro 30 giorni dalla chiusura delle finestre di presentazione delle richieste di rimborso, previa verifica della correttezza dei dati inseriti.

CONTROLLI - FALSE DICHIARAZIONI
L'esito negativo dei controlli fanno decadere il diritto al rimborso.

PER INFORMAZIONI
Per informazioni contattare il 840 000 216 dal lunedì al sabato dalle ore 9:00 alle ore 17:00.

Per chiedere il rimborso è sufficiente proseguire con la compilazione e l’invio del modulo di richiesta.