A  A  A     
Bonus Trasporti

Il Decreto-Legge n. 50/2022 (cosiddetto Decreto Aiuti) ha istituito il "Bonus trasporti" che consiste in un buono del valore massimo di 60 euro, da richiedere a partire dal mese di settembre 2022 e spendibile, entro il mese di rilascio, per l'acquisto di abbonamenti mensili o annuali al trasporto pubblico locale.

Il bonus sarà disponibile fino a esaurimento fondi e comunque non oltre il 31 dicembre 2022. Una volta richiesto potrà essere utilizzato entro il mese solare (ad esempio: un bonus richiesto il 20 settembre potrà essere utilizzato al massimo entro la fine del mese di settembre). E’ possibile effettuare una richiesta al mese e pertanto nei mesi successivi, qualora ci sia ancora dotazione finanziaria, è possibile effettuare ulteriori richieste per l’importo massimo di euro 60,00.

COME RICHIEDERE IL BONUS TRASPORTI
Il Bonus va richiesto dall'abbonato esclusivamente online sulla piattaforma del Ministero del Lavoro bonustrasporti.lavoro.gov.it prima di acquistare l'abbonamento (in caso di minori deve essere richiesto da un genitore o da un tutore indicando il codice fiscale del minore) accedendo con SPID o Carta d'Identità Elettronica-CIE. Non è possibile richiederlo tramite gli sportelli SETA.

Informazioni importanti:
Hanno diritto al Bonus le persone fisiche con un reddito anno 2021 non superiore a 35.000 Euro (non è necessario l'ISEE). Nel caso in cui il beneficiario del Bonus sia un minore, il requisito reddituale deve sussistere in relazione al minore, che deve essere fiscalmente a carico di chi presta la domanda ed autocertificato da chi fa la domanda.

Il Bonus è personale (riporta il codice fiscale del beneficiario che deve coincidere con quello dell'abbonato), è utilizzabile in unica soluzione e non è cedibile.

L'operatore di trasporto pubblico, presso il quale il cliente intende spendere il proprio Bonus, deve essere selezionato in fase di richiesta del Bonus (per gli abbonamenti SETA è necessario selezionare SETA Spa).
E' necessario indicare SETA SPA anche per utilizzare il Buono per l’acquisto di abbonamenti per la linea ferroviaria Modena-Sassuolo (oltre alle linee ferroviarie Reggio Emilia – Guastalla, Reggio Emilia – Sassuolo e Reggio Emilia – Ciano), in quanto per queste linee valgono gli abbonamenti SETA.

COME SPENDERE IL BONUS
Per ottenere lo sconto sull'acquisto dell'abbonamento SETA il "Buono trasporti" può:

  • essere utilizzato online al link Ricarica Online inserendo il codice del bonus durante l’acquisto o la ricarica dell’abbonamento a tariffa ordinaria sul sito di SETA o App SETA.
  • essere presentato in copia cartacea presso le biglietterie SETA abilitate all'incasso presenti in ogni bacino provinciale:
    • Modena Autostazione lunedì, mercoledì, giovedì e sabato dalle 06:30 alle 13:00 - martedì e venerdì dalle 06:30 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 19:30. Orario dal 29 Novembre al 02 Dicembre 2022: da Lunedì a Sabato dalle ore 6:30 alle ore 19:30.
    • Carpi, Sassuolo Autostazione, Mirandola negli orari di apertura delle biglietterie
    • Castelfranco Emilia negli orari di apertura della biglietteria escluso il martedì
    • Pavullo negli orari di apertura della biglietteria
    • Vignola il giovedì negli orari di apertura della biglietteria
    • Formigine - Tabaccheria Castello, negli orari di apertura della biglietteria
    • Scandiano - Tabaccheria della Stazione, negli orari di apertura della biglietteria

Il bonus trasporti non è pertanto utilizzabile negli altri punti vendita non indicati, alle emettitrici automatiche e presso gli sportelli bancomat. Non sarà possibile chiedere il rimborso del bonus trasporti in un secondo momento (il bonus va speso in biglietteria contestualmente all'acquisto). In nessun caso il Bonus Trasporti vale come titolo di viaggio, ma deve essere utilizzato per l'acquisto di abbonamenti annuali o mensili.

COME UTILIZZARE IL BONUS DURANTE L’ACQUISTO ONLINE O APP SETA
Nelle operazioni di acquisto/ricarica degli abbonamenti, annuali o mensili, a tariffa ordinaria sulla propria tessera Mi Muovo, l'importo del Buono può essere dedotto utilizzando, come modalità di pagamento, una carta di credito.

Online e con app SETA sono acquistabili gli abbonamenti ordinari. Per utilizzare il Buono Trasporti in occasione del rinnovo di abbonamenti a tariffa agevolata (es.: per studenti universitari) e di quelli emessi a seguito di convenzioni con enti o aziende occorre rivolgersi esclusivamente alle biglietterie che effettuano servizi completi di biglietteria, presentando la copia cartacea del Buono.

Attenzione! è necessario che:

  • i dati anagrafici riportati sul Bonus trasporti coincidano con quelli dell'abbonato;
  • sul Buono sia indicato "SETA SpA" come gestore del trasporto pubblico;
  • il buono sia valido (non scaduto o già utilizzato).

Procedi con l’acquisto dell’abbonamento online: Ricarica Online. Vedi come fare la ricarica online.

IMPORTANTE PER CHI UTILIZZA L’ACQUISTO ONLINE O CON App SETA

  1. abbonamenti mensili: online è possibile ricaricare una sola mensilità alla volta. Siccome da disposizioni ministeriali il Buono è valido per un solo acquisto, eventuali residui del Bonus, non utilizzati durante l'operazione di acquisto/ricarica, non potranno essere utilizzati per un successivo acquisto.
  2. Da disposizioni ministeriali il Buono scade nel mese di emissione senza alcuna possibilità di proroga; consigliamo pertanto di verificare per tempo che l'abbonamento sia ricaricabile online utilizzando il Buono.
  3. In caso di anomalie nell'utilizzo del Buono durante la ricarica online è possibile contattare il call center al numero 840 000 216.

APPROFONDIMENTI E FAQ
Per gli approfondimenti sul Bonus, per richiederlo e per le risposte alle domande consultare il sito web del Ministero del Lavoro.

Riferimenti normativi:

  • Decreto Aiuti (Art. 35 D.L. 50/2022, convertito con L. 91/2022, che stanzia le prime risorse del fondo);
  • Decreto interministeriale (Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Ministero dell'Economia e delle Finanze, Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili) del 28/07/2022;
  • Decreto Aiuti bis (Art. 27 D.L. 115/2022, che aumenta le risorse del fondo a 180 mln euro).