A  A  A     
News
13.09.2023
Da venerdì 15 settembre in vigore l'orario scolastico invernale
Dal 15 settembre per il trasporto pubblico di Modena torna in vigore l'orario scolastico invernale, che sarà in vigore fino al 6 giugno 2024. Contestualmente, sono previsti alcuni potenziamenti al servizio extraurbano per l'area di Castelfranco, legati all'attivazione a Manzolino della nuova succursale dell'Istituto Spallanzani. Entrano in vigore anche alcune modifiche temporanee alle linee extraurbane 731 e 740 per l'interruzione alla viabilità all'altezza della frazione di Paganine.

Il servizio osserverà la consueta rimodulazione in occasione dei periodi di vacanza scolastica (2 novembre 2023; dal 24 dicembre 2023 al 6 gennaio 2024; dal 28 marzo al 2 aprile 2024). Inoltre sulla base dell'organizzazione scolastica comunicata dagli istituti della provincia di Modena, l'orario ridotto di vacanza scolastica sarà in vigore - per il solo servizio extraurbano - anche sabato 9 dicembre 2023.

Studenti in aumento anche nel prossimo anno scolastico, confermate le risorse aggiuntive della Regione
Sono 35.886 gli studenti iscritti agli Istituti superiori modenesi per l'anno scolastico 2023/24, con un incremento complessivo di 774 alunni rispetto all'anno precedente. Anche quest'anno, grazie alle risorse aggiuntive stanziate strutturalmente dalla Regione Emilia-Romagna a partire dall'anno scolastico 2021/22, il servizio viene potenziato sulle direttrici extraurbane a maggiore frequentazione dirette ai Poli scolastici di Modena, Carpi, Sassuolo, Vignola, Mirandola e Finale Emilia. 

Castelfranco: più corse dirette allo Spallanzani, anche in collaborazione con Tper
Per consentire agli studenti di raggiungere le nuove aule dell'Istituto Spallanzani (situate presso l'edificio che ospitava l'ex scuola media Marconi a Manzolino), aMo, in accordo con la Provincia di Modena, SETA ed il Comune di Castelfranco, ha istituito nuove corse della linea 750 e modificato alcuni collegamenti della linea 760. Inoltre, in collaborazione con l'Agenzia per la mobilità di Ferrara e Tper, sono state modificate le corse della linea 531 Castelfranco/San Giovanni in Persiceto inserendo il transito per Manzolino.

Paganine: modifiche alle linee 731-740 per l'interruzione del cavalcavia San Lorenzo
Dal 18 settembre alcune corse delle linee 740 e 731 saranno deviate all'interno dell'abitato di Paganine, per consentire a studenti e residenti della frazione ed ai lavoratori della zona di utilizzare il trasporto pubblico nonostante l'interruzione del cavalcavia San Lorenzo. Dal 20 settembre le deviazioni saranno attivate anche su via Gherbella/Stabilimento Gran Terre. Le modifiche saranno sperimentali e legate alla durata del cantiere di Autostrade per l'Italia. Nei primi giorni di attivazione verranno svolti controlli specifici da parte di SETA e di aMo sulle corse interessate, per valutare la calibratura ottimale degli orari, in virtù dei nuovi percorsi e della eventuale maggior congestione della viabilità ordinaria che si potrebbe verificare.  

Monitoraggio costante del servizio per valutare eventuali adeguamenti
L'orario scolastico extraurbano dei bus - come tutti gli anni - è stato oggetto di alcuni incontri, coordinati dalla Provincia, tra i rappresentanti di aMo, degli Enti locali e dei dirigenti degli Istituti scolastici superiori per pianificare nel modo più efficiente il servizio di trasporto destinato agli studenti, ed armonizzarlo con il calendario condiviso dalla maggior parte delle scuole. Nell'ambito di questi incontri, in virtù della decisione della quasi totalità degli Istituti scolastici della provincia di sospendere le lezioni nel giorno di sabato 9 dicembre, è stato deciso di prevedere in quella giornata il servizio di vacanza scolastica extraurbano.

La pianificazione del servizio invernale è stata predisposta in funzione degli orari definitivi di lezione comunicati dagli istituti scolastici. Nel primo mese di lezione gli orari di entrata ed uscita degli studenti saranno provvisori: si potrebbero quindi determinare temporanei disallineamenti fra l'orario di inizio e fine delle lezioni e gli orari programmati delle corse. Eventuali disagi in tal senso sono quindi destinati con gradualità a risolversi con l'adozione dell'orario definitivo delle lezioni in tutti gli istituti di istruzione, ed in tal senso si chiede la collaborazione di tutte le parti interessate per arrivare a definire le migliori soluzioni.

Come sempre, SETA ed aMo garantiranno un attento e puntuale monitoraggio del servizio erogato, in particolare nelle prime settimane di lezione, per verificare l'efficacia degli accordi presi, e di conseguenza valutare eventuali adeguamenti, dove possibile.