A  A  A     
News
24.04.2021
Reggio Emilia in zona gialla: dal 26 aprile nuovi orari e modalità del servizio
Da lunedì 26 aprile l'Emilia-Romagna torna in zona gialla e le attività didattiche nelle scuole secondarie passano ad un indice di presenza del 70%. Nel bacino provinciale di Reggio Emilia entra quindi in vigore il piano operativo già definito a Dicembre 2020 nell'ambito del Tavolo di coordinamento provinciale sul trasporto pubblico scolastico, che prevede lo scaglionamento orario di ingresso e uscita differenziato per ogni istituto scolastico mentre la capienza massima consentita dei mezzi viene confermata al 50% dei posti disponibili su ogni bus.

Le tabelle orarie aggiornate sono consultabili in questa pagina.

Da lunedì 26 aprile e fino al 5 giugno - per soddisfare la domanda di trasporto prevista in aumento e in costanza degli attuali limiti di carico dei mezzi - vengono attivati ulteriori potenziamenti della flotta SETA, grazie alla presenza di mezzi aggiuntivi messi a disposizione da operatori privati. Questi mezzi non presentano la livrea aziendale SETA ma sono riconoscibili da appositi adesivi e da tabelle riportanti la linea e/o la destinazione. Complessivamente, dal 26 aprile nel bacino provinciale di Reggio Emilia saranno in circolazione 281 mezzi (191 sull'extraurbano e 90 sull'urbano), rispetto ai 219 di inizio anno scolastico.

Viene inoltre esteso l'impiego dello staff alle principali fermate in funzione anti-assembramento, che - grazie ad uno specifico finanziamento stanziato dalla Provincia di Reggio Emilia - è stato attivato da Agenzia Mobilità con la ripresa effettiva delle lezioni in presenza.

Si informano gli utenti che, nella fase iniziale di partenza del nuovo piano dei trasporti e delle conseguenti modifiche agli orari delle corse, potranno verificarsi anomalie nel funzionamento dei sistemi informativi digitali presenti alle fermate e sui mezzi, a causa dei necessari tempi tecnici di aggiornamento. Agenzia per la Mobilità e Seta auspicano la massima collaborazione da parte degli utenti per contribuire a garantire uno svolgimento regolare del servizio nel rispetto delle norme di sicurezza.


REGOLE DI UTILIZZO DEI MEZZI: CAPIENZA MASSIMA AL 50%, MASCHERINA OBBLIGATORIA 
    
Seta ricorda agli utenti che i mezzi urbani, suburbani ed extraurbani possono circolare con una capienza massima pari al 50% dei posti disponibili indicati nel libretto di circolazione. Entro detto limiti è quindi consentito il trasporto di passeggeri in piedi, anche sulle tratte extraurbane. Su ogni mezzo la capienza consentita è evidenziata da appositi avvisi esposti in corrispondenza delle porte di salite/discesa. Per salire a bordo dei mezzi di trasporto pubblico è obbligatorio indossare la mascherina di protezione e si ricorda, inoltre, che è vietato l'utilizzo dei mezzi pubblici in presenza di sintomi influenzali o di infezioni respiratorie; analoga prescrizione vale per accedere alle biglietterie ed alle sale di attesa delle autostazioni. Si raccomanda, in particolare, di mantenere un adeguato distanziamento interpersonale sui mezzi, evitando di accalcarsi in corrispondenza dell'ingresso e dell'uscita, evitando contatti ravvicinati durante le operazioni di salita e discesa. Anche durante l'attesa alle fermate si raccomanda di mantenere una distanza adeguata dalle altre persone, evitando gli assembramenti.

Il rispetto di tali prescrizioni da parte degli utenti, il mantenimento di un comportamento responsabile e la collaborazione con il personale Seta costituiscono requisiti essenziali per garantire la sicurezza complessiva del servizio.

ACQUISTO E VALIDAZIONE TITOLI DI VIAGGIO A BORDO

Sui mezzi urbani è generalmente possibile salire a bordo dalla porta anteriore, ed utilizzare quindi le validatrici per obliterare i biglietti cartacei e convalidare le tessere. Sui mezzi dove non è possibile utilizzare la porta anteriore, invece, le validatrici di bordo potrebbero risultare non accessibili: in questi casi vige l'obbligo per gli utenti di convalidare manualmente i biglietti cartacei (scrivendo, a penna, data e ora), mentre non è necessario convalidare gli abbonamenti. Su tutti i mezzi urbani ed extraurbani la vendita di biglietti da parte degli autisti è sospesa. Resta attiva, invece, la bigliettazione a bordo per mezzo delle macchinette automatiche su tutti i bus del servizio urbano (le macchinette non danno resto: si consiglia di munirsi di moneta adeguata). Gli utenti sono invitati a munirsi preventivamente del titolo di viaggio, anche utilizzando le app per smartphone disponibili gratuitamente.
PHOTOGALLERY